Contenuto principale

Dott. Giuliano Torrengo

Ricercatore di Filosofia del linguaggio (Assistant Professor)

RitrattoSettore M-FIL/05 - Filosofia e Teoria dei Linguaggi

Office: Cortile Ghiacciaia, II piano (Sottotetto)

Tel: +39 02-503.12388
Fax: +39 02-503.12528
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Address

Università degli Studi di Milano
Dipartimento di Filosofia
via Festa del Perdono, 7
20122 - Milano
Italy

Ricevimento Studenti (Office hours)

Si prega di contattarmi via mail per concordare un appuntamento

Research Interests

  • Metaphysics
  • Philosophy of Language
  • Philosophy of Science
  • Epistemology
  • Cognitive science

Teaching

2014-2015 Analisi filosofica / Philosophical Analysis

I MODI DELLA SPIEGAZIONE FILOSOFICA / THE WAYS OF PHILOSOPHICAL EXPLANATION

  1. Strategie esplicative: realismi e anti-realismi / Explanatory strategies: realisms and anti-realisms
  2. Verità e disaccordo: relativismo e pragmatica / Truth and disagreement: relativism and pragmatics
  3. Caso studio: cosa sono le credenze? / Case Study: what are beliefs?

60 ore/hours - 9 crediti/credits - 3 unità didattiche/didactic units

I Semestre / I Semester

  • LUN / MON: 12.30-14.30, FdP - 517
  • MAR / TUE: 14.30-16.30, S.Sofia - M402S
  • MER / WED: 14.30-16.30, S.Sofia - M402S

Data Inizio Corso / Starting Date: TBA (Late September/Beginning of October)

Il corso si terrà in lingua inglese / The course will be in English

PROGRAMMA (Italiano)

Fornire una spiegazione, nella vita ordinaria così come nelle pratiche scientifiche, significa in genere rispondere a una domanda sul “perché” o “come” (e talvolta “dove” e “quando”) qualcosa è avvenuto. In filosofia, spesso le spiegazioni riguardano la natura delle entità che sembrano popolare un certo ambito di discorso, ossia “cosa” esse siano. Esempi di domande che troviamo in dibattiti filosofici contemporanei sono: cosa sono i fatti e le proprietà morali? In che relazione stanno con ciò che la gente crede essere buono e cattivo? Cosa sono gli stati mentali e le emozioni? Davvero non sono nulla di più di attività cerebrali? E qual è il ruolo della nostra interazione con l’ambiente in essi?  Che cos’è il significato, e che legame ha con l’uso del linguaggio e la comunicazione?

Nel corso verranno presentate e discusse diverse strategie esplicative intraprese dai filosofi per rispondere a tali domande. In particolare, nella prima unità verranno discusse: (i) strategie riduzioniste e eliminativiste; (ii) strategie modali (sopravvenienza, emergentismo), (iii) strategie di priorità ontologica (“grounding”, dipendenza ontologica).

Nella seconda unità si affronteranno i problemi riguardanti la possibilità del disaccordo e la possibilità di “relativizzare” le spiegazioni a ambiti concettuali differenti. Nella terza unità, in fine, ci concentreremo sul caso studio delle credenze: cosa significa per qualcuno credere qualcosa, e che tipo di realtà le credenza hanno nella sfera personale e sociale.

L’esame prevede (i) la lettura di un “classico” fra la lista riportata qui sotto, e di (ii) cinque articoli di autori contemporanei che verranno discussi e presentati in classe, e la cui lista verrà fornita sulla homepage del docente a partire da settembre. Nel corse verranno fornite anche dispense e altro materiale didattico di sostegno.

 

PROGRAM (English)

Generally speaking, ordinary and scientific explanations can be seen as tentative answers to questions concerning why and how (and sometimes when and where) something is the case. In philosophy, explanations are often concerned with the nature of things, namely with what something is. For instance, recent debates focus on questions such as: what are moral properties and facts, and how do they relate to what people believe to be good and bad? What are mental states and emotions? Are they nothing over and above neural activity in the brain? And what is the role of our interaction with the environment around us in them? What it meaning and what is its link to language use and communication? What is taste, and what are aesthetic properties? In this course, I will present several strategies that philosophers have endorsed to provide answers to questions like those. In particular, in the first unit we will discuss: (i) strategies of reduction/elimination, (ii) modal strategies (supervenience, emergence), and (iii) strategies of metaphysical priority (grounding, ontological dependence).

In the second unit, we will face the problems concerning disagreement and the possibility of “relativizing” explanations to different conceptual frameworks. In the third and last unit, we will focus on the case study of beliefs: what does it mean for someone to believe something, and what kind of reality beliefs have in the personal and the social domains.

The requirements for the exam are (i) one book from the list of “classics” below, (ii) five articles of contemporary philosophers among those that will be discussed in class (the list will be available on the website of the teacher from September). Hand-outs and other auxiliary materials will provided during the course.

 

Lista di Classici / List of Classics

Hume D. (1739) A Treatise on Human Nature (Book I).

Moore G. E. (1903) Principia Ethica

Russell B. (1912) The Problems of Philosophy

Ayer A.J. (1936) Language, Truth, and Logic

Quine W.V.O (1960) Word and Object

Nozick R. (1981) Philosophical Explanations

 

Corsi anni precedenti...